Home Ricordiamoli DON VINCENZO GIUNTA

DON VINCENZO GIUNTA

MONS. VINCENZO GIUNTA

 

 

Nato (5 luglio 1925) e morto (28 aprile 2016) a BELVEDERE MARITTIMO (CS)

 

Monsignor Vincenzo Giunta, decano del clero diocesano, è deceduto in Belvedere Marittimo, dove era nato il 6 luglio 1925 e dove era parroco da circa 30 anni nella parrocchia di San Michele Arcangelo. Per altri 30 anni era stato parroco in San Donato di Ninea.

Il vescovo Bonanno – durante le esequie – ha tratteggiato la figura del confratello mettendone in evidenza la nobiltà d’animo, lo zelo pastorale e l’amabilità del suo tratto signorile. Pur nella sua veneranda età sapeva mantenere proficui rapporti con i giovani non trascurando gli anziani e i malati, specialmente quelli della Casa

di cura «Cascini», dov’era cappellano e dove è stato negli ultimi mesi della sua esistenza amorevolmente assistito. Su sua indicazione, il vescovo Leonardo Bonanno gli aveva concesso come collaboratore parrocchiale don Alfred Wanyinou, apprezzato presbitero dell’India, che ora succede al compianto don Vincenzo nella

guida della comunità parrocchiale e quale cappellano della Casa di cura «Cascini».

Il compianto monsignore faceva anche parte dell’Istituto “Gesù Sacerdote” di don Alberione, come altri presbiteri diocesani, insieme con il venerato monsignor Domenico Crusco e l’attuale vescovo.

Ha sempre manifestato vivissima gratitudine per il dono che aveva ricevuto tramite don Stefano Lamera di professare i Consigli Evangelici nell’IGS perché veramente sperimentava una grazia particolare nell’attività pastorale sempre molto fervorosa, ma anche nelle molteplici tribolazioni. Soprattutto quando dovette affrontare e aiutare ad affrontare ai parenti la pesante sofferenza per morte prematura di don Vincenzo Ferraro avvenuta il 21 luglio 1960. Era stata una vocazione paolina da lui molto seguita: era stato ordinato sacerdote appena 22 giorni prima. In paese era tutto pronto ed erano tutti in festa per la Celebrazione della sua prima messa. Immaginiamo la sofferenza che ha accompagnato non solo i genitori, ma anche don Giunta per tutto il resto della sua vita.

Prima della benedizione esequiale, parole commosse e filiali sono state rivolte all’assemblea da don Pino Esposito, attuale parroco di San Donato di Ninea, manifestando la gratitudine sua e dei suoi fedeli verso colui che era stato padre, maestro e amico, con il quale rimangono indelebili legami di affetto.