Home Ricordiamoli DON PIETRO PANI

DON PIETRO PANI

 

Sac. Pietro Pani

Nato a Nuoro il 6 maggio 1932 † a Jerzu 25 marzo 2016

 

Don Pietrino Pani nacque a Nuoro il 6 maggio 1932 da Giovanni e Francesca Floris.

In questo venerdì santo 2016 ci ha lasciato. E' deceduto all'ospedale di Jerzu dov'era ricoverato. Il Vescovo, il presbiterio insieme ai familiari e tutte le persone che ha aiutato nella fede e nella vita lo affidano a Dio, pregando per la sua risurrezione, con la fiducia che viene dalle bella notizia del Risorto, nostra Pasqua. 

Studiò nel seminario diocesano di Lanusei e in quello regionale di Cuglieri.

Ordinato sacerdote a Tortolì il 15 luglio 1956. Fece le sue prime esperienze pastorali come assistente nel seminario diocesano di Lanusei, quindi come viceparroco nella parrocchia di sant’Elena in Gairo e di sant’Andrea apostolo a Tortolì.

Nel 1967 viene nominato parroco di Santa Marta a Talana, e vi prestò il suo servizio ministeriale fino al 1981, anno in cui fu trasferito alla parrocchia San Giovanni Battista in Ussassai, quindi parroco della parrocchia della Madonna del Monserrato in Girasole (1988) e infine parroco dei Santi Cosma e Damiano in Triei (1993). Nell’estate del 2015 fu accolta la sua richiesta di rinuncia a parroco anche per motivi di salute. Infatti da quel momento le sue condizioni andarono sempre più peggiorando fino a quando il Signore lo chiamò a sé, il 25 marzo del 2016, nel calendario solennità dell’Annunciazione del Signore, festa posticipata al 4 aprile perché quest’anno lo stesso giorno ricorreva il Venerdì Santo.

Entrò a far parte dell’Istituto Gesù Sacerdote nel 1964 con la consacrazione perpetua al quale rimase fedele con vero entusiasmo fino alla fine. Assunse anche lo spirito paolino dell’apostolato delle edizioni non solo col diffondere con vero entusiasmo la stampa paolina, ma anche con lo stilare e diffondere un settimanale di promozione evangelica sotto forma di fotocopie.

Promosse sempre le vocazioni di speciale consacrazione non solo con la preghiera e la direzione spirituale, ma anche indirizzando concretamente verso diversi istituti ragazze e giovani. Coltivò anche con amore l’Associazione “Ancillae Domini”. Sacerdote di preghiera e di disponibilità all’aiuto fraterno nel campo della pastorale parrocchiale. Molti lo ricordano in benedizione.

                                                                                                          don Munuccio