Home

La bellezza, via per scoprire Dio (prof Rodolfo Papa)

“È bene che ogni catechesi presti una speciale attenzione alla ‘via della bellezza’”.

1016360 464133900337520 566697066 nE’ questo un passaggio dell’Esortazione apostolica "Evangelii gaudium" di Papa Francesco. “Annunciare Cristo – scrive il Santo Padre - significa mostrare che credere in Lui e seguirlo non è solamente una cosa vera e giusta, ma anche bella”. Sul rapporto tra arte e fede, spiritualità e bellezza, Paolo Ondarza ha intervistato l’artista Rodolfo Papa, docente di Storia delle teorie estetiche presso la Pontificia Università Urbaniana. R. – C’è un rapporto profondissimo e quindi noi vediamo anche oggi – Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Papa Francesco – ribadire la centralità della bellezza nel discorso della nuova evangelizzazione; e la bellezza è uno degli strumenti per poter parlare di Dio e per arrivare al cuore degli uomini.

Leggi tutto...

 

L'ora di Maria, Madre dell'umanità e Regina degli Apostoli

 

La mariologia di don Alberione è centrata sulla devozione a "Maria Regina degli Apostoli", titolo funzionale alla sua maternità universale.
 
0505cp8aRiproponiamo alcune riflessioni pubblicate nel volumetto "Il Magnificat di Don Alberione". Ci soffermiamo, in particolare, sugli ‘Appunti’ di straordinaria profondità e bellezza dell'opuscolo manoscritto del 1947 Via humanitatis, storia della Salvezza, che esprimono il vertice della mariologia di Don Alberione, vero canto di Magnificat del Fondatore della Famiglia Paolina dove il nostro Beato ci conduce a scoprire in Maria la "Summa humanitatis" e la "forma humanitatis". Non c’è dubbio che sia appropriato parlare di una vera e propria mariologia alberioniana, centrata nell’identificazione di Maria Regina degli Apostoli e Madre dell’Umanità. Ci ricorda Rosario Esposito, nel suo ricco commento all’opuscolo alberioniano Via humanitatis, che Don Alberione, tra libri e opuscoli, ha dedicato al tema mariano più o meno duemila pagine e forse più, precisando che la grande maggioranza di questi scritti si colloca nell’ambito dell’edificazione e della divulgazione, e sono ispirati per lo più a Sant’Alfonso de’ Liguori, a San Francesco di Sales e a San Luigi M. Grignion de Montfort, pur non disdegnando l’Alberione di citare documenti pontifìci (specie quelli ‘rosariali’ di Leone XIII), fonti patristiche e teologiche, che soleva riportare in schede utilizzate nei suoi scritti come nella predicazione.

Leggi tutto...

 

Il prete: soggetto carismatico o uomo dell'Istituzione? (Severino Dianich)

 

Il prete amministratore fedele

Primi preti IGS con don Alberione e don LameraLa riflessione teologica degli ultimi decenni si è impegnata seriamente nella ricerca di un profilo del ministero ordinato, che possa aiutare i pastori della Chiesa nel delineare la propria identità. Gli anni immediatamente successivi al Concilio Vaticano II hanno registrato una grande messe di proposte interpretative, tendenti a creare nuovi modelli di prete, con l’intento di ovviare alla crisi che si stava verificando e che stava producendo l’abbandono del ministero in una misura eccezionale e con motivazioni nuove e più complesse rispetto al passato. Ministero con impegno ad tempus, ministero senza obbligo di celibato, ministero delle donne, ministero part time, ministero come puro incarico funzionale ecc. Fu questa un’ondata di proposte e dibattiti che scemò lungo gli anni Ottanta.Il quadro delle teorie teologiche più seriamente accreditate si attestò, quindi, grosso modo, su due prospettive, quella ecclesiologica e quella cristologica.

Ultimo aggiornamento ( Sabato 17 Maggio 2014 10:26 )

Leggi tutto...

 

Linee di spiritualità presbiterale: mistica e profezia

 

Recuperare la dimensione mistica e profetica nella vita dei ministri di Cristo per sperimentare libertà e fecondità apostolica (p. Victor Martinez Morales sj)

images 82Nel modo di vivere, di parlare e agire di alcuni presbiteri, apostoli, religiosi si coglie un certo scoraggiamento,un senso di stanchezza e di apatia. Sono fenomeni che indubbiamente denotano uno stile di vita che ha perso il sapore e lo scopo iniziale, e in molti anche il significato. Guardando alla quotidianità vediamo delle situazioni che sono davvero problematiche per quanto riguarda la nostra vita e il modo con cui viviamo oggi la nostra missione. I fatti che si sono accumulati nella storia delle persone, sul piano personale e collettivo, confusione e delusione, e in non pochi uno stato di turbamento e di frustrazione. Ciò che in tutto questo è triste è di esserne interiormente contagiati, è un segno del fallimento nella vita spirituale di molti apostoli e consacrati. C’è un raffreddamento dei rapporti con Dio, una tiepidezza del cuore e una mancanza di radicalità nel desiderio di incontrarsi intimamente con lui.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 28 Aprile 2014 06:38 )

Leggi tutto...

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 Succ. > Fine >>
Pagina 109 di 129

 

Uno solo è il vostro Maestro
e voi siete tutti fratelli.
(Mt 23,8)

Io sono la via, la verità e la vita.
(Gv 14,6)

Non sono più io che vivo
ma Cristo vive in me.
(Gal. 2,20)

 

gesumaestro