Home

Fatima: Messaggio controcorrente

 
Intervista al cardinale segretario di Stato, Parolin, alla vigilia del viaggio del Papa a Fátima ·
 
«Si è tanto speculato, e forse si continua a speculare sui segreti di Fátima, ma sono speculazioni inutili, perché quello che Fátima voleva dirci lo ha detto chiaramente, pubblicamente». Lo sottolinea il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, nell’intervista rilasciata alla Segreteria per la comunicazione, alla vigilia della partenza di Francesco per il diciannovesimo viaggio internazionale, che ha per tema: «Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace». Ne riportiamo di seguito una nostra trascrizione.

 

Leggi tutto...

 

Noi teologi, costruttori di nuovi ponti (Armando Matteo)

 
«Il nostro ruolo è ripensare costantemente la Parola per metterla a disposizione della generazione alla quale apparteniamo"
 
 
I teologi? «Per l’opinione pubblica, oggi, sembra che servano solo a preparare i giovani preti, le religiose e i docenti di religione. Ma anche Papa Francesco nella Evangelii Gaudium non sembra riporre grande fiducia in buona parte del loro lavoro raccomandando che non si accontentino di 'una teologia da tavolino' ma abbiano a cuore la finalità evangelizzatrice. Insomma, oggi la teologia sembra in crisi e incapace di superare i propri limiti che sono l’autoreferenzialità, il fare accademia, un linguaggio distante dalla gente. Tutto questo si traduce in una sostanziale incapacità di tradurre il Vangelo in modo che possa parlare alla generazione presente». Armando Matteo insegna Teologia fondamentale all’Urbaniana di Roma.
 

Leggi tutto...

 

Ogni lettura biblica implica un coinvolgimento personale

 
Aprire la Bibbia per chi crede è come varcare la soglia di una porta che si affaccia sul mistero di Dio: dalle pagine dell’Antico Testamento a quelle del Nuovo essa è custode dell’identità dei credenti e luogo della manifestazione di Dio. Basti pensate a brani come Neemia 8 o Isaia 55.
 
Lo stesso Gesù, per illustrare il mistero che avvolge la sua persona, incammina i suoi sulle strade della Scrittura quando, ai discepoli di Emmaus, «cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui» (Luca 24,27). Insegnamento seguito poi dagli apostoli che dimostravano pubblicamente attraverso le Scritture che Gesù era il Cristo (Atti 19,18). Oggi la tradizione ebraica continua a riservare ai rotoli della Torah un culto particolare: li veste, li bacia, li incorona, li accompagna con espressioni di gioia quando attraversano l’aula della sinagoga. Similmente, la tradizione bizantina accostava la processione di intronizzazione della Parola all’ingresso di Gesù in Gerusalemme, offrendo un segno evidente di come il Libro Sacro non contenesse solo un testo ma esprimesse una Presenza, «viva ed efficace» (Ebrei 4,12).

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 08 Maggio 2017 10:41 )

Leggi tutto...

 

Uomini e donne al servizio del vangelo (Maria Ko Ha Fong)

 
Dopo l'evento pasquale, man mano che il Vangelo «corre» per il mondo e lungo la storia, il progetto di Dio coinvolge un gruppo sempre più numeroso di collaboratori impegnati nell'evangelizzazione, in comunione e in continuità con i dodici.
 
Chiunque legge i testi evangelici constata che Gesù pur rifiutato da molti aveva affascinato in modo straordinario i suoi contemporanei. I sinottici sottolineano in diversi contesti l’entusiasmo della folla che lo «seguiva» (Mt 12,15; Mc 3,7; 4,1; 5,21; Lc 12,1), benché si trattasse di una sequela con motivazione non sempre retta e con sentimenti più o meno superficiali. C'era però un gruppo di uomini e donne che aderivano a Lui radicalmente e collaboravano con Lui nella sua opera evangelizzatrice. Tra questi, come segnala Luca, esiste una certa graduatoria a seconda dell'intensità della sequela e della modalità di partecipazione alla missione di Gesù. Il gruppo che più gli è vicino è formato dai dodici; poi c'è la cerchia più vasta dei discepoli che Luca ha tipizzato nei settantadue inviati da Gesù nelle regioni pagane (Lc 10,1-12). Infine, a raggio sempre più ampio, il discepolato si estende anche ad un gruppo di donne che «seguivano» e «servivano» Gesù fin dalla sua missione in Galilea (Lc 8,1-3; cf Mc 15,41).
 

Leggi tutto...

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 9 di 109

 

Uno solo è il vostro Maestro
e voi siete tutti fratelli.
(Mt 23,8)

Io sono la via, la verità e la vita.
(Gv 14,6)

Non sono più io che vivo
ma Cristo vive in me.
(Gal. 2,20)

 

gesumaestro