Home

Suore trattate da sguattere in casa di cardinali e vescovi:

 
E' l'Osservatore Romano a sollevare il caso
 
L’Osservatore Romano scoperchia la realtà nascosta di tante suore che lavorano come sguattere nelle case di preti, vescovi e cardinali. Tante disparità, troppe disuguaglianze anche nel mondo della Chiesa. In una inchiesta in cui sono stati prudentemente omessi i nomi delle protagoniste, il giornale della Santa Sede ha dato conto di situazioni di disagio in cui tante religiose – spesso laureate e con anni di teologia alle spalle – sono costrette sopportare tanto in Vaticano come altrove.  Lavoro domestico poco riconosciuto.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 02 Marzo 2018 12:44 )

Leggi tutto...

 

Il prete che ha insegnato al Papa a predicare

 
Don Alessandro Pronzato: autore dei libri che Francesco ha regalato a Fidel Castro ci racconta la sua vita, passata a “inquietare i parrucconi”
 
«Chi conosce il Vangelo finisce col perdere la sicurezza. Soltanto chi lo ignora può ostentare una certa sicurezza». Sembrano parole di papa Francesco, invece sono tratte da Vangeli scomodi, uno dei libri che il Pontefice ha regalato a Fidel Castro durante la recente visita a Cuba. E, sfogliandone le pagine, lo stile pare proprio quello delle omelie di Santa Marta. Forse il suo autore ha suggerito al Papa come predicare?
 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 01 Marzo 2018 08:32 )

Leggi tutto...

 

Musical.ly, il «social dei ragazzi» che ogni genitore dovrebbe vedere

 
Ci sono video-performance che viste con occhi adulti inteneriscono, divertono, fanno commuovere e persino preoccupare
 
Sapere cosa fanno i giovani sui social è una delle tante curiosità di molti adulti. Se per scoprirlo, vi siete iscritti a Facebook, Instagram o persino a Snapchat sappiate che rischiate di essere fuori strada.
Per provare un'esperienza forte, entrate in Musical.ly. Cos'è? Una «global video community». Cioè un social dove si condividono video autoprodotti dai 15 secondi a un massimo di 1 minuto. Ogni utente può scegliere di «esibirsi» in diverse «categorie». Una delle più gettonate è quella della musica. Mimare delle canzoni famose, usando fino a 15 filtri, adesivi colorati e divertenti o semplicemente accelerando fino a cinque volte la velocità delle proprie video performance è una delle cose che più divertono i giovanissimi utilizzatori di questo social, nato in Cina ma ormai presente in tutto il mondo.

Leggi tutto...

 

Ascoltare e dire nei libri liturgici (Silvano Sirboni)

 
Oggi, se le parole dei testi liturgici non sono comprensibili; se l'intonazione della frase non è corretta nel rispetto della punteggiatura e dei sintagmi, non solo il messaggio diventa difficile da capire, ma una simile presa di parola si trasforma in una cattiva testimonianza...
 
1. Ascoltare: primo atteggiamento del credenti Tutti i 73 libri che costituiscono la Bibbia sono, per così dire, tenuti insieme da un unico e ricorrente imperativo divino: «Ascolta, Israele» (cfr. Dt 4,6; 9; 20 e 27). «Ascoltate la mia voce» (Ger 7,23). «Chi ascolta la mia parola ha la vita eterna» (Gv 5,24). «Chi è da Dio ascolta le mie parole» (Gv 8, 47). «Beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia» (Ap 1,3). L'ascolto della parola di Dio è il primo e fondamentale atteggiamento di ogni vero credente. Di conseguenza l'ascolto non può non essere anche il primo e fondamentale atteggiamento che caratterizza il culto cristiano; in particolare la celebrazione liturgica quale luogo privilegiato dell'incontro fra Dio e il suo popolo. Ascolto che trova la sua massima espressione nella liturgia della Parola durante la messa allorquando «tutti devono ascoltare con venerazione le letture della parola di Dio» (OGMR 29).

Leggi tutto...

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 6 di 124